Instagram è uno dei più importanti e famosi portali social. Qualunque azienda ha un profilo business o aziendale attraverso il quale diffonde il proprio brand o il proprio servizio.

Attraverso la pubblicazione di foto e post i brand pubblicizzano i loro prodotti e si avvicinano ai clienti coinvolgendone anche di nuovi.

Tra i tanti social network, però, Instagram non prevede l’opzione condividi: non si può infatti fare il repost sul proprio profilo della foto caricata da un altro utente. Ci sono quindi diverse alternative, tra le quali scegliere per fare un repost: vediamole.

Repost su Instagram: gli screenshot

Come fare un repost su Instagram?
Fare un repost su Instagram è fondamentale per un’azienda o un brand.

Questo è infatti uno dei metodi più rapidi e veloci per ri condividere le foto o i post da parte di un follower e diffonderli sul web in maniera del tutto gratuita. Ma, per adesso, il noto social, non offre un proprio metodo interno per farlo e per questo bisogna optare per stratagemmi esterni all’app ufficiale. Lo screenshot è uno di questi.

Fare uno screenshot del proprio schermo è davvero molto semplice. Basta infatti fare una sorta di autoscatto al telefono stesso, che salverà in automatico la schermata presente nelle foto. Ogni smartphone ha un modo diverso per farlo: c’è infatti una differente combinazione di tasti da premere, che varia in base al modello o al sistema operativo del telefono.

Ad oggi sono, infatti, molti coloro che usano questo metodo per salvare foto o documenti, senza scaricarli direttamente o far sapere di averlo fatto. Uno dei motivi per cui si usa fare uno screenshot è proprio quello di non far sapere di averlo fatto, visto che non lascia traccia. La notifica arriva infatti solo quando questo metodo è utilizzato per le Storie, i video e per le foto condivise in Direct.

Una volta comunque fatto, basterà ritagliare la foto e condividerla. Si potrà quindi procedere nel pubblicare il contenuto normalmente, premendo l’icona + in basso sull’applicazione o sul sito web e selezionare l’immagine interessata.

Un metodo semplice e facile, che però necessita di ricevere la segnalazione della fonte o di lasciare nell’immagine il nome dell’utente originale. Come già detto, comunque, è un sistema consigliato solo a chi volesse repostare un’immagine specifica e per un utilizzo non abituale.

Repost su Instagram: le app

In alternativa allo screenshot, sopra descritto, vi è un’altra alternativa da prendere in considerazione se si vuole repostare un post o una foto: le app. Sono infatti diverse le applicazioni che offrono la possibilità di condividere i contenuti pubblicati da altri sul nostro profilo personale.

Senza ritagliare l’immagine o il nome del proprietario originale è possibile fare il repost, assicurando anche una maggiore sicurezza per quanto riguarda i termini d’uso di Instagram.

L’applicazione più famosa tra quelle presenti è sicuramente Repost for Instagram, presente sull’App Store e su Google Play completamente gratuita.

Questa, dopo averla scaricata sul proprio smartphone funzionerà in maniera quasi automatica: quando verrà trovato un contenuto che si vuole condividere basterà toccare l’icona dei tre punti (…) e poi Copia link. Aprendo quindi l’app l’immagine sarà già presente e si potrà procedere alla condivisione.

Oltre a questa, però, ne esistono di altre che permettono di compiere questa operazione, come, Save & Repost for Instagram di Whoozy, seconda tra quelle più scaricate dopo Repost for Instagram.

È comunque bene evidenziare che le app potrebbero avere rallentamento o problema i primi giorni dopo un aggiornamento, ma quelle più scaricate e famose, con community numerose tendono a sistemare i bug in maniera molto rapida.

Hai bisogno di aiuto nel repost su Instagram? Restiamo in contatto

Se hai bisogno di un supporto professionale per il repost su Instagram puoi rivolgerti al team di 2F Communication. Siamo una delle prime agenzie di comunicazione a Milano e accompagniamo dal 1996 le aziende nella realizzazione dei loro progetti online e sui Social Media.

Non dedicarti da solo alla gestione del profilo di Instagram della tua azienda e rivolgiti ai tecnici che conoscono il funzionamento dell’algoritmo di questa piattaforma.

    [row class="rowform"]
    [col span="6" span__md="12" span__sm="12"]

    [/col]
    [col span="6" span__md="12" span__sm="12"]

    [/col]
    [/row]
    [row class="rowform"]
    [col span="6" span__md="12" span__sm="12"]

    [/col]
    [col span="6" span__md="12" span__sm="12"]

    [/col]
    [/row]
    [row class="rowform"]
    [col span="12" span__md="12" span__sm="12"]

    [/col]
    [/row]