Gestione pagina aziendale Instagram

Gestiamo la tua pagina aziendale Instagram ottimizzando i contenuti, aumentando le interazioni ed il numero di follower totali.

Oggi Instagram è community di 500 milioni di utenti attivi al giorno ed oltre 1 miliardo di attivi al mese. Proprio per questo rappresenta una fonte di business non indifferente per chi desidera costruire, far conoscere e comunicare con il proprio brand. I settori che si sposano con la filosofia di questo social network sono molti ed infatti qualunque tipo di azienda è in grado di promuovere i propri prodotti e servizi aumentando la brand awarness con immagini, storie e video.

Come per tutte le piattaforme social, però, Instagram è una realtà a sé ed improvvisare una gestione del proprio profilo potrebbe significare investire risorse inutilmente e non raggiungere gli obiettivi aziendali prefissati. Vediamo come gestire la propria page in maniera ottimizzata.

Social media marketing e newsletter

Aprire il profilo e studiare l’algoritmo

Chiunque, al giorno d’oggi, è capace di aprire un profilo social. Instagram, per questo, è molto intuitivo e per niente complicato. Subito dopo aver creato un proprio profilo, seguendo tutte le indicazioni fornite dalla stessa piattaforma, è essenziale che questo venga personalizzato, così da catturare e coinvolgere immediatamente i propri follower. Un’immagine del profilo, spesso con il nome dell’azienda o del brand, una bio capace di evidenziare la personalità dell’azienda e un link con i contatti e gli indirizzi sono tra le prime cose da inserire nella propria page.

Fatto ciò però, bisogna mirare ad ottimizzare la pagina aziendale Instagram e questo può essere fatto studiando l’algoritmo di Instagram. Questo, infatti, usa un criterio per farci vedere i contenuti e viene aggiornato e modificato con costanza: questo vuol dire che la stessa strategia può rivelarsi in breve tempo disastrosa. Sulla base di specifici parametri, l’algoritmo è in grado di stabilire come distribuire i contenuti all’interno del feed utente. I fattori considerati sono:

  • Coinvolgimento dei post: l’algoritmo tende a premiare i post che generano un alto coinvolgimento ed una elevata interazione. Se un post riceve molti like e commenti, Instagram pensa che tale contenuto sia di qualità e lo premia mostrandolo a più utenti;
  • Fattore timing: la cronologia dei post è un altro fattore fondamentale dell’algoritmo. Un contenuto più o meno recente ha una rilevanza maggiore rispetto un post più datato, e per questo verrà visualizzato nella parte superiore dei feed;
  • Interesse espresso: Instagram sceglie i contenuti in base ai comportamenti e interessi dell’utente, partendo da ricerche effettuate, hashtag e follower;
  • Interazione: l’algoritmo da priorità ai contenuti con i quali si interagisce più spesso. Ecco perché se un utente interagisce con contenuti simili ai tuoi, l’algoritmo gli mostrerà anche il tuo contenuto.

È comunque bene ricordare che per Instagram l’interazione è fondamentale. Un profilo business che si rispetti deve interagire con i propri follower, rispondendo a commenti e messaggi. Questo potrebbe sembrare un lavoro noioso, ma l’algoritmo premierà la pagina aziendale Instagram in termini di crescita.

Come gestire una pagina aziendale Instagram (profilo business)

Chiarito l’algoritmo è bene definire una vera strategia di marketing. Esistono una serie di pratiche da seguire ideali stimolare l’interesse dei follower e per attirare nuovi contatti. Ma cosa bisogna fare nella pratica? Principalmente produrre contenuti di valore. Attraverso un piano editoriale che delinei il tipo di contenuto da postare e tenendo conto del pubblico a cui ci si vuole rivolgere, si stila un calendario di pianificazione nel quale si definisce la tipologia del post e la frequenza di pubblicazione.

Per raggiungere al meglio i propri obiettivi aziendali, è opportuno seguire la regola del 4:3:2, ovvero:

  • 4 post con l’obiettivo di creare valore all’azienda;
  • 3 post utili a creare connessioni con il cliente;
  • 2 post per promuovere prodotti e servizi.

È bene elaborare un elenco di temi da trattare e pensare a come farlo anche dal punto di vista grafico, scegliendo ad esempio i colori dell’azienda o del brand, oltre che da quello delle caption. Queste devono essere composte da un massimo di 2.200 caratteri e 30 hashtag: i post devono coinvolgere ed invogliare gli utenti.

Oltre ciò è opportuno ricercare gli hashtag inerenti al proprio business e sfruttare le stories per mostrare prodotti e servizi. Questi due elementi, insieme, sono un importante strumento di real-time marketing che non può non essere sfruttato.

Hai bisogno di assistenza per la tua pagina Instagram? Restiamo in contatto

Cerchi un supporto per la gestione della tua pagina Instagram aziendale? Noi abbiamo la soluzione che fa al tuo caso. Con il nostro team di esperti è possibile studiare la migliore strategia di marketing ed ottimizzare pagina aziendale Instagram riuscendo ad avere il massimo del profitto.












    Vuoi approfondire l’argomento? Qui alcuni articoli che potrebbero interessarti.