Gestione pagina aziendale Pinterest

Gestiamo la vostra pagina aziendale Pinterest attraverso la pubblicazione di contenuti di qualità. Miriamo al cuore dei vostri clienti creando con loro una rete di rapporti social ottimizzata, differenziata e sempre in evoluzione.

Ad oggi un’azienda non può non avere una comunicazione diretta e costante con i propri clienti. Ecco perché aprire un profilo aziendale su una piattaforma social come Pinterest è fondamentale per una società che mira ad essere al passo con i tempi. Come tutti i social network, però, anche questo ha bisogno di una gestione ottimizzata, capace di sfruttarne le potenzialità e puntare direttamente alla conquista di nuovi clienti. In alternativa l’utilizzo sarebbe inutile se non addirittura gravoso per l’immagine dell’azienda.

Social media marketing e newsletter

Perché è utile Pinterest per un’azienda

L’utilizzo di Pinterest, come social network aziendale, è differente rispetto agli altri social presenti sul web come Instagram e Facebook. Pinterest è, infatti, un portale in cui gli utenti si rivolgono per cercare ispirazione, per l’appunto, nuove idee per l’acquisto di prodotti. Diversi studi hanno dimostrato che solamente Facebook supera Pinterest in termini di influenza sulle decisioni riguardanti gli acquisti fatti dagli utenti. Insomma, un portale che se ben sfruttato può servire a trarre ottimi risultati.

Per questo, avere una pagina aziendale Pinterest (detto anche profilo business) è utile ad aziende e società per convincere, motivare e supportare i propri clienti nell’acquisto di prodotti e servizi offerti. Un’opportunità, che se seguita secondo un preciso piano editoriale e format può arrivare ad ottenere risultati soddisfacenti. È infatti bene conoscerne le funzionalità, le best practice nell’utilizzo e soprattutto strutturare in maniera ottimizzata la pubblicazione dei contenuti.

Per una gestione mirata della propria pagina aziendale Pinterest è bene conoscere:

  • I pin: con questi si intendono tutte le immagini e i video che un utente sceglie di vedere sul social. Per un’azienda, la parte fondamentale è sicuramente il link ricevuto: ciascun pin, infatti, è in grado di ricollegarsi alla fonte originale, rendendo Pinterest una fonte di traffico referral ottimizzata;
  • Le bacheche: gli utenti sono chiamati “Pinner” e questi salvano tantissimi elementi. Ad oggi, questi pare che siano oltre 100 miliardi di Pin. Ecco perché ogni utente può suddividere i propri pin in bacheche, al fine di tenere tutto sempre in ordine. È bene ricordare che ogni pin può essere seguito da un intero account o anche da singole bacheche. Così facendo, i pin salvati appariranno nel loro feed;
  • Repin: si intende quell’attività che prevede la condivisione di un pin già creato da un altro pinner sulla propria bacheca;
  • I feed: questi sono uguali per tutti i social. Si tratta di una raccolta di link e contenuti provenienti tanto dagli utenti, quanto dalle bacheche.

Gestione della pagina aziendale Pinterest

Chiarito che un profilo Pinterest è di vitale importanza per un’azienda che mira ad indirizzare i propri clienti nell’acquisto di un determinato prodotto o servizio, è bene chiarire come una pagina aziendale Pinterest di questo tipo deve essere gestita. La condivisione di immagini, l’utilizzo di keyword efficaci, la creazione di una community forte, dinamica e interattiva non è così semplice.

Quello che bisogna fare per avere un profilo social business capace di generare un guadagno, comporta:

  • Un piano editoriale: attraverso questo è possibile definire una frequenza di pubblicazione, che nel caso specifico di Pinterest è di almeno 6 Pin al giorno. Per farlo in maniera produttiva è bene individuare il core business del proprio brand, definire i topic e gli argomenti correlati al settore di appartenenza, individuare gli account dei quali ri-condividere i Pin più interessanti e rispettare la tabella di pubblicazione;
  • Ottimizzare i contenuti con le keyword: come tutti i social anche questo utilizza un meccanismo SEO e la visibilità dipende dall’utilizzo o meno delle keyword. Titoli, didascalie e hashtag sono essenziali per rendere visibili i propri Pin agli utenti. agli occhi degli utenti;
  • Utilizzare Pin ricchi: il semplice utilizzo di pin non basta per un’azienda. È bene che si utilizzino pin particolari capaci di fornire all’utente alcune informazioni in più relative al contenuto. Si tratta di strumenti particolarmente utili e suddivisibili in quattro sottocategorie: pin prodotto, pin articolo, pin ricetta e pin app;
  • Crea una community: su un social gli utenti sono quello che contano. Condividi con costanza, interagisci e mira ad incuriosire i tuoi utenti. Solo così la bacheca sarà un luogo di incontro e scambio;

È comunque bene che il un profilo business venga periodicamente controllato attraverso Pinterest Analytics. Così si avrà la possibilità di monitorare il proprio andamento, tenendo sotto controllo i pin di successo e migliorando quelli meno performanti.

Hai bisogno di assistenza nella gestione della pagina aziendale Pinterest? Restiamo in contatto

Hai da poco aperto una tua pagina aziendale Pinterest e non sai come gestirla? Affidati al nostro team di esperti ed avrai un supporto professionale garantito. Riusciamo a spaziare dal miglioramento delle pic, alla creazione di una community viva e reattiva, creando una bacheca dinamica e su misura per le esigenze dei tuoi clienti.





    Vuoi approfondire l’argomento? Qui alcuni articoli che potrebbero interessarti.