A conclusione delle nostre rubriche #2fcom prima della pausa estiva vogliamo fare un ulteriore passo in avanti rispetto a quanto già affrontato in precedenza concentrandoci sul cosiddetto “marketing dei micro-momenti”.

Tutto è iniziato quando il fenomeno dell’internet mobile ha assunto una tale grandezza da trasformare irrimediabilmente l’esperienza di consumo che a tuttoggi si presenta, secondo una una recente infografica diffusa da Google, sempre più frammentata: ai giorni nostri un buon marketer deve saper agganciare il cliente al (micro)momento giusto sapendo intervenire in tempo reale su quelli che sono i bisogni di un consumatore fornendo una risposta immediata, rilevante e adeguata alla necessità.

Ninjamarketing ci fornisce alcuni consigli a riguardo che riportiamo fedelmente

#1 – Individua i micro-momenti che vuoi dominare

Per prima cosa è necessario identificare quali sono le fasi del consumer journey in cui può essere fondamentale il tuo intervento per agganciare il cliente: come cerca informazioni? Quando ha bisogno del tuo prodotto?

#2 – Comprendi i bisogni del consumatore in ogni momento

Ti sei mai chiesto se in un preciso momento il tuo cliente ha un determinato bisogno che tu puoi soddisfare? Puoi fornirgli dei contenuti utili al riguardo?

#3 – Decidi in base all’ambiente in cui si trova un utente

La localizzazione sia geografica che temporale può aiutarti a trasmettere delle informazioni sempre su misura del cliente.

#4 – Migliora con il tempo

Ricorda che l’unica variabile importante è il consumatore, muoviti e modifica le tue strategie intorno a lui, non ad altri obiettivi.

#5 – Misura e controlla

Non c’è progressione se non sai dove stai andando. Quindi misura i tuoi successi per continuare ad aggiustare il tiro (vedi punto 4).

Buone vacanze da tutto lo staff di 2fCommunication!